Vediamo ora le fasi che vengono generalmente intraprese per creare un oggetto didattico SCORM:

  • Per prima cosa è necessario riunire e valutare il materiale didattico fornito
  • Definire le caratteristiche del corso come ad esempio la lunghezza totale, il grado di interattività, la durata e il numero e il tipo di contenuti multimediali (audio/video)
  • Suddividere il tutto in moduli e definirne le propedeuticità
  • Creare uno storyboard del corso in cui si descrive slide per slide il contenuto, l’eventuale audio ed interattività
  • Valutare l’inserimento di un test di autovalutazione intermedio
  • Valutare l’inserimento di un test finale
  • Definire la veste grafica ed i contenuti interattivi che andranno ad incidere maggiormente sui tempi di realizzazione
  • Creare una prima versione del corso per valutare se questa attende alle aspettative dei primi punti elencati
  • Revisionare, correggere e sviluppare la versione definitiva del corso

Per maggiori dettagli vi invitiamo a visualizzare l’articolo dedicato a come si crea un oggetto SCORM.

Se possiedi già una piattaforma FAD personale e vuoi acquistare oggetti SCORM pronti all’utilizzo ti consiglio di visitare il sito DTP Informatica per un preventivo gratuito.

DTP è un’azienda che realizza oggetti didattici interattivi che possono essere fruiti da qualsiasi dispositivo hardware e sistema operativo, compresi gli apparecchi mobili di ultima generazione come IPAD e tablet in genere . Gli oggetti forniti, grazie agli standard SCORM, consentono di tener traccia dell’utente all’interno del percorso formativo interfacciandosi con le piattaforme già presenti in azienda.

Contattaci!

Nella speranza che questa guida ti sia stata utile ti invito a condividere la pagina e a lasciare un commento al fine di migliorarla, segnalando i punti che non risultano chiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *